• Silvia

L'importanza delle irrigazioni nasali (Jala Neti)


Il lavaggio del naso quotidiano migliora la salute dell'apparato respiratorio messo a dura prova soprattutto nei mesi invernali.


Questo metodo porta immediati benefici in caso di naso congestionato in quanto l'intera cavità nasale viene lavata e la mucosa umidificata ripristinando la sua naturale funzione.


Si ridurranno le possibilità di contrarre influenze, raffreddori, cefalee, mal di orecchie e sinusiti.

Si produrrà meno muco infatti e ciò porterà ad una riduzione considerevole di espansione di virus e batteri.La pratica risulta facile anche per i bambini al di sopra dei 4 anni.


Il lavaggio viene effettuato tramite uno strumento dotato di un beccuccio chiamato lota.


ESECUZIONE

  • prendi con due dita un pizzico di sale da cucina di buona qualità

  • riempi la lota di acqua tiepida

  • chinati sul lavandino, il mento si avvicina al torace con la testa girata su di un lato

  • metti a contatto con la narice superiore la punta arrotondata della lota.

  • Inizia a respirare in modo passivo solo dalla bocca

  • lascia defluire la soluzione che uscirà dalla narice opposta percorrendo la parte alta del naso

  • a metà cambia narice dopo aver soffiato con gentilezza le narici

CONTROINDICAZIONI


Sconsiglio questa pratica in caso di infiammazioni acute o in chi soffre di epistassi frequente o cronica.


Questa tecnica fa parte dell'antica tradizione dell'Hatha Yoga e in relazione a questa disciplina questo krya (pulizia), non viene consigliata solo per mantenere le cavità nasali libere, ma anche e soprattutto per riequilibrare le Nadi (le vie attraverso cui scorre l'energia, ossia il Prana), e avere dei benefici su corpo, psiche ed una maggiore chiarezza mentale.


Vi suggerisco caldamente di prendere questa buona abitudine dei lavaggi nasali, semplice ed economica e di praticarla anche una volta al giorno specie nei mesi invernali.


Perchè il respiro è un canto che si riproduce nella mia testa, nel mio corpo, un ritmo dolcissimo che mi tiene in vita ed organizza la forza con cui mi muovo nella vita. Curare le parti anatomiche ad esso correlate è il minimo che possiamo fare - Silvia