• Claudio

Sei libero di muoverti?

Viviamo in un'epoca in cui è diventato normale rimanere seduti per 8-12 ore al giorno, soffrire di mal di schiena ed essere rigido nei movimenti. Ti sembra normale? Vorresti essere più flessibile e in grado di muoverti liberamente?

Bene...ci sono 2 cose che devi sapere:

1. LA PRIMA COSA DA SAPERE E' CHE NON TUTTI GLI ALLENAMENTI SONO UTILI.

C'è una sostanziale differenza tra un allenamento di tipo MUSCOLO-CENTRICO ed un allenamento di tipo MOVIMENTO-CENTRICO. 

Puoi essere flessibile, forte e muscoloso, ma se i tuoi movimenti non sono reali, multiplanari, in 3D....saranno sempre movimenti INUTILI o POCO FUNZIONALI. Mettere il MOVIMENTO al centro dei tuoi allenamenti non è solo uno stile di vita. E' una necessità, una pratica che ti porterà ad ottenere risultati straordinari in termini di forza, mobilità ed equilibrio.


Come è possibile tutto questo? E' possibile perchè nell'allenamento movimento-centrico la funzione del tuo corpo è prioritaria, non il muscolo.


Questo non significa non lavorare per ottenere risultati, ma semplicemente arrivarci in maniera più intelligente.

Allenarsi eslusivamente per essere più tonico o per dimagrire è come guardare il mondo in BIANCO E NERO. Allenarsi per essere più autonomo e competente invece è come guardare il mondo a COLORI. Tutto ciò che ti circonda può diventare il tuo parco giochi. Il tuo corpo un'immensa di libreria di movimenti da esplorare. 

E non hai bisogno di nessuna attrezzatura eccetto il tuo corpo.


2. LA SECONDA COSA DA SAPERE E' CHE SE VUOI ESSERE LIBERO DI MUOVERTI DEVI INVESTIRE TEMPO!


Sembra intuitivo, no? 


La verità è che la maggior parte di noi vogliono risultati VELOCI con il minimo IMPEGNO. Un allenamento alla settimana di 30 minuti, una rampa di scale e via...per il resto della settimana ozio completo! 

Tutti vogliono tutto e subito. 

Ora, se davvero vuoi migliorare il tuo corpo e la tua vita, se vuoi distinguerti dagli altri, devi PENSARE DIVERSAMENTE dagli altri.

Se vuoi essere finalmente libero di muoverti devi investire TEMPO affinchè il tuo corpo possa ADATTARSI gradualmente al cambiamento. Devi iniziare a pensare a lungo termine (per lungo termine intendo almeno 6-12 mesi di impegno regolare). 

I processi di adattamento a livello sistemico, metabolico, neuronale, muscolare e articolare sono lenti, richiedono tempo e costanza. Che è esattamente il motivo per il quale la maggior parte delle persone fatica ad ottenere risultati!

Ora, sii onesto con te stesso e rispondi alle seguenti 6 domande:

  1. Trovi che sia difficile raccogliere un oggetto da terra?   

  2. Trovi faticoso sederti e/o alzarti da terra senza usare le mani?   

  3. Avverti dolore e/o tensione muscolare quando stai in una posizione di accosciata (seduto con i talloni a terra e la parte posteriore della coscia che si poggia sui polpacci)?

  4. Ti senti rigido come un bacchetto alla fine della giornata lavorativa? 

  5. Fatichi a trovare piacere e stimoli nel fare movimento?  

  6. Credi che essere mobile ed essere flessibile sia la stessa cosa?  

Se hai risposto Si ad almeno 2 di queste domande, è ora di pensare seriamente a modificare il tuo approccio al movimento. 


E a te, cosa interessa veramente?


Una soluzione rapida per nascondere la polvere sotto il tappeto, oppure un cambiamento reale e sostenibile?